Corso avanzato di Sassofono

Il programma di studio comprenderà i seguenti punti:
– Professione turnista – Analisi e sviluppo degli aspetti legati alla professione del musicista
– Lettura – Tecnica – Groove – Suono
– Ruolo del sassofono nella band o orchestra – Improvvisazione
– Sviluppo scale modali e pentatoniche – Sviluppo frasi per vari linguaggi
– Intervalli, triadi e quadriadi su scala maggiore e sulle minori (armonica e melodica)

A cura di Daniele Scannapieco

4
3
2
1

Chi è Daniele Scannapieco

Daniele Scannapieco, classe 1970, sassofonista salernitano, musicista e compositore. È una delle colonne portanti del Jazz a Salerno conosciuto in Italia e nel mondo e preso da esempio dalle giovani leve di musicisti. Formazione Daniele Scannapieco si appassiona alla musica a partire dai sei anni. Inizia a studiare prima clarinetto per poi approdare al sassofono durante gli anni ’80.

Lui stesso racconta che in quegli anni questo strumento a fiato risultava assai affascinanti, come lo è tutt’ora. E che, ovviamente, ha esercitato anche su di lui quell’attrazione che lo stimola e lo entusiasma tutte le volte che calca i palcoscenici italiani e mondiali. Il sassofonista si diploma, quindi, in clarinetto nel 1990, presso il Conservatorio di Salerno G. Martucci. Salerno è una vera e propria fucina di artisti e talentuosi, che ad oggi fanno parte della cosiddetta Scuola Salernitana. Infatti, in quegli anni inizia la sua avventura con la Salerno Liberty City Band, per poi trasferirsi a Roma. Qui ha l’occasione di conoscere grandi artisti e musicisti internazionali come Stefano Di Battista. Con lui, infatti, inizia una tournée in Francia che durerà tre anni. Successivamente, Daniele Scannapieco, insieme a Fabrizio Bosso, fonda gli High Five Quintet. Storica formazione Jazz che ha come componenti Julian Oliver Mazzariello al piano, Luca Mannutza al piano. Pietro Ciancaglini al contrabbasso, Tommaso Scannapieco al contrabbasso, Lorenzo Tucci alla batteria. Gli anni duemila sono per il musicista salernitano un’importante tappa per la sua carriera artistica.

Vince, infatti, il prestigioso premio premio europeo “Djando d’or” ed il premio “Positano” come miglior musicista campano. Inoltre, per due anni consecutivi (2002 – 2003) è tra i primi classificati di Top Jazz della rivista Musica Jazz. Ad oggi insegna Sax al Conservatorio di Salerno “Giuseppe Martucci” ed è attivo nel panorama jazzistico italiano, riscuotendo grande successo in ogni suo concerto. Collaborazioni Tante sono le collaborazioni di Daniele Scannapieco. Oltre a quelle già citate si ricordano quelle con Danilo Rea, Boltro, Dado Moroni, Greg Hutchinson e Ira Coleman, Dario Rosciglione, André Ceccarelli, Eric Legnini. E, ancora, Henri Salvador, Umberto Fiorentino e Fabrizio Sferra. Inoltre, con Enzo Pietropaoli, Dino Piana, Roberto Gatto e Giovanni Tommaso. Suona con Dario, Alfonso e Sandro Deidda, Pierpaolo Bisogno, Dee Dee Bridgewater e tanti altri ancora.

Lo sviluppo del corso

L’attivazione del corso è subordinata alla formazione
di una classe di almeno 5 allievi.

Lascia i tuoi dati per essere ricontattato per informazioni.
Oppure chiamaci:
– 0823 759006
– 339 4878301

Inserisci i tuoi dati